Home / NOTIZIE / CULTURA E SPETTACOLI / Poco sport nelle scuole italiane, è colpa delle cheerleaders.

Poco sport nelle scuole italiane, è colpa delle cheerleaders.

Negli Stati Uniti ogni scuola ha al meno una squadra sportiva che si impegna in una delle discipline più comuni da quelle parti, che essa sia il Basket oppure il Rugby.

Sopratutto nel Rugby Americano, se la squadra è forte, i loro componenti vengono esonerati da ogni mansione didattica e sono degli idoli per tutti.

Come mai i ragazzi americani sono cosi’ spinti verso lo sport a scuola al contrario di quelli italiani?

A parte che la scuola italiana non ha quasi mai le palestre agibili, al contrario di quelle americane che hanno dei veri  e propri stadi o palazzetti dello sport incorporati.

A parte che allenare una squadra a livelli semiprofessionali non è proprio quello che un docente italiano di educazione fisica sarebbe capace di fare.

A parte tutto… da noi ci mancano le cheerleader, dette anche ragazze pon-pon. E’ difficile che i ragazzi si dedichino veramente allo sport professionistico a scuola senza ragazze pon-pon. Questo è emerso da una recente ricerca di una famosa università italiana, mancano le ragazze pon-pon, provette veline che fanno pratica per poi passare ai giocatori di serie A.

About Redazione

Piero Disogra, nasce a Napoli agli inizi degli anni 70, non ha conseguito una laurea in Lettere e Filosofie presso l'Università Federico Secondo e successivamente non ha conseguito una laurea in Scienze Politiche presso l'Università Bocconi di Milano. Al momento non collabora con il New York Times nè con SKY TG24.

Comments Closed

Scroll To Top