Home / NOTIZIE / ITALIA / 150° anniversario dell’Unità d’Italia

150° anniversario dell’Unità d’Italia

NAPOLI – Anche nella capitale del Regno delle Due Sicilie, si festeggia il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. C’è chi festeggia l’incoronamento di Vittorio Emanuele II come primo rè d’Italia, e chi rimpiange la resa di Franceschiello di Borbone, i cui generali corrotti dalle promesse dei Savoia, lasciarono passare Garibaldi ed i suoi Mille senza troppe lamentele, dalla Sicilia a Napoli.

Punti di vista diversi sulla nascita della nostra Nazione che non vuole intaccare il valore della nostra bandiera e del nostro inno, composto da un ventenne in fretta ed in furia che però ha per tutti un grande valore, almeno durante l’inizio delle partite di calcio.

Da Napoli è partita una spedizione di 1000 parcheggiatori abusivi con l’obiettivo di riconquistare l’Italia, sconfiggere Bossi che la vuole dividere di nuovo corrompendo i suoi generali, e ripercorrere la strada a ritroso dove il nuovo Garibaldi, infiltrato nelle file Savoiarde, tale Mariano Apicella, a Teano consegnerà l’Italia a Cavani, che per l’occasione acquisirà la nazionalità ad honorem (un po’ come la laurea di Berlusconi).

httpv://www.youtube.com/watch?v=aIFzaKrd-pI

About Redazione

Piero Disogra, nasce a Napoli agli inizi degli anni 70, non ha conseguito una laurea in Lettere e Filosofie presso l'Università Federico Secondo e successivamente non ha conseguito una laurea in Scienze Politiche presso l'Università Bocconi di Milano. Al momento non collabora con il New York Times nè con SKY TG24.

Commenti Facebook:

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top